41^ PIZOLADA DELLE DOLOMITI

Gara nazionale di sci alpinismo e raduno sci-alpinistico

Passo San Pellegrino – 09.04.2017

Scarica qui il regolamento completo.

 

Art.1 La Val di Fassa Events asd in collaborazione con il CAI-SAT e il Soccorso Alpino di Moena,  indice ed organizza per domenica 9 aprile 2017 al Passo San Pellegrino, a cavallo dei Comuni di Moena (TN), Soraga (TN) e Falcade (BL), la “41^ PIZOLADA DELLE DOLOMITI”, una gara sci alpinistica nazionale a carattere individuale su un unico percorso per tutte le categorie. Nella stessa giornata si propone un’escursione guidata su percorso assistito. La manifestazione rientra, in combinata con la 6^ edizione della Marmoleda Full Gas – Ski Alp Race, nella 2^ Ladinia Ski Alp Cup. La manifestazione rientra altresì come quinta prova nelle sei gare della 25’ edizione   Coppa delle Dolomiti.

 

Art.2 Partecipazione

Percorso agonistico: possono partecipare tutti gli atleti/e maggiorenni previa la firma di una liberatoria a favore del Comitato Organizzatore per eventuali danni provocati a persone o a cose, comprensiva di dati personali e recapito. Alla stessa dovrà essere allegata copia del certificato medico di idoneità sportiva in corso di validità.

Percorso escursionistico: si tratta di un’escursione accompagnata con le Guide Alpine. Possono partecipare gli sci alpinisti/e maggiorenni. Possono, altresì, partecipare gli sci alpinisti/e minorenni che abbiano compiuto il 15 anno di età, al 9 aprile 2017, previa la firma apposta per conto del minorenne di un genitore o di chi ne fa le veci (con l’esibizione di un documento di riconoscimento).

Sulla domanda di iscrizione il firmatario dovrà dichiarare di godere di buona salute e di essere idoneo alla pratica non agonistica dello sci alpinismo; dovrà inoltre sottoscrivere una liberatoria a favore del Comitato Organizzatore per eventuali danni provocati a persone o a cose, comprensiva di dati personali e recapito.

N.B.: il materiale obbligatorio per il percorso escursionistico verrà comunicato con apposito comunicato stampa o altro mezzo idoneo, comunque non potranno mancare ARTVA, PALA e SONDA.

 

Art.3 Iscrizioni

Con l’atto di iscrizione ogni concorrente solleva, mediante sottoscrizione, gli organizzatori da ogni responsabilità per danni a persone o a cose che potessero verificarsi prima, durante o dopo la manifestazione e comunque in relazione ad essa.

Quote iscrizioni:

Entro venerdì 7 aprile 2017: agonisti e escursionisti 35,00 euro

A partire da sabato 8 aprile 2017: 40,00 euro

La quota d’iscrizione comprende: pacco gara e un buono pasto per il pasta party.

Importante: chi regolarizza la quota d’iscrizione all’ufficio gara sabato 8 o domenica  9 aprile, anche se iscritto on line, paga comunque la quota maggiorata, valida  a partire da sabato 2 aprile come indicato sopra.

Le iscrizioni on line chiuderanno inderogabilmente venerdì 7 aprile alle ore 20.00.

Sabato 8 aprile si accettano ancora iscrizioni solo all’Ufficio gara presso il comune di Moena.

NB: secondo quanto disposto dal Regolamento Ladinia Ski Alp Cup 2017, la quota per coloro che si iscrivono ad ambedue le manifestazioni (Pizolada e Marmoleda Full Gas) entro il 31 marzo  2017 è di 60,00 euro.

Pagamento tramite bonifico bancario intestato a:  Val di Fassa Events asd c/o Ufficio Perle Alpine Moena;

causale: Iscrizione Pizolada 2017 oppure Ladinia Ski Alp 2017, nome e cognome dell’iscritto;

conto corrente: CASSA RURALE VAL DI FASSA E AGORDINO sede Moena

IBAN: IT26X08140 350500 0000 0052 940

Pagamento in contanti presso l’Ufficio Perle Alpine di Moena oppure on line con carta di credito sul sito www.lapizolada.com

 

Art.4 Reclami

Eventuali reclami dovranno essere presentati  esclusivamente  per  iscritto al Direttore di  Gara,  sig. Riccardo Franceschetti,  accompagnati  dalla quota di € 50,00 che saranno restituiti soltanto in caso di accoglimento del reclamo.

 

Art.5Materiale obbligatorio e controllo materiale per percorso agonistico

Un paio di sci da Sci Alpinismo dotati di lamine metalliche per almeno il 90% della loro lunghezza, sciancratura minima: spatola 80 mm al centro sci 60 mm coda 70 mm. Altezza minima 160 cm per gli uomini (Seniores, Espoir, Juniores, Cadetti) e 150 cm per le donne (Seniores, Espoir, Juniores, Cadetti).

Un paio di scarponi da sci alpinismo

– Lo scarpone (solo lo scafo) deve coprire le caviglie e deve avere la suola con tacche in Vibram o

materiale simile; la profondità minima è di 4mm.

– Deve essere dotato di minimo 8 tacche sotto il tallone e 15 sotto la parte frontale della suola con una

superficie minima di 1 cm 2 per tacca.

– Ogni scarpone deve avere almeno 2 sistemi di chiusura indipendenti.

– Devono essere provvisti di un sistema di bloccaggio per l’inclinazione tra gambaletto e scafo.

– Gli scarponi devono essere progettati per utilizzo con ramponi metallici.

– Scarponcini ed attacchi da fondo o simili sono severamente proibiti.

– L’utilizzo di nastro adesivo sugli scarponi è proibito.

– La modifica agli Scarponi da parte di un secondo produttore è permesso solamente qualora ci fosse

un accordo formale tra i due produttori e dovrà essere specificato nell’informazione scritta fornita con

la parte modificata.

– La suola di ogni singolo scarpone deve essere tacchettata e deve coprire il 100% della superficie.

– Peso minimo degli scarponi (scafo + scarpetta asciutta):

– Uomini: 500 grammi e pertanto 1.000 grammi al paio

– Donne e cadetti uomini: 450 grammi e pertanto 900 grammi al paio

Un paio d’attacchi che permettono il movimento della caviglia durante le salite e che si bloccano

per la discesa. Possono essere dotati di laccioli di sicurezza.

Parti anteriori e posteriori:

– La parte posteriore dev’essere dotata di sganciamento frontale e laterale

– La parte anteriore dev’essere dotata del sistema che permette l’uscita laterale dello scarpone dalla

parte posteriore dell’attacco.

– La parte frontale dell’attacco deve avere una posizione di blocco e di sblocco

– Scarponi e attacchi devono essere montati e regolati sulla base delle istruzioni per l’uso fornite dal

costruttore al fine di garantire l’ottimale funzionamento dei sistemi di sganciamento e la miglior protezione

dalla struttura di sci ed attacchi.

– Peso minimo per sci ed attacchi:

– Uomini: 750 grammi e pertanto 1.500 grammi al paio

– Donne: 700 grammi e pertanto 1.400 grammi al paio

– Attacchi misti (parte anteriore di un costruttore e parte posteriore di un altro costruttore) non sono

consentiti.

Un paio di bastoni Diametro massimo di 25 mm sono proibite le rondelle in metallo.

Un telo termico con una superficie minima di 1,80 m2 (sempre obbligatorio per tutte le discipline e

tecniche).

Un ARTVA conforme alle norme internazionali EN 300718 457 kHz che deve essere dotato di un sistema di emissione 3 antenne, e che dovrà essere portato in una tasca chiusa (solo con blocco zip) all’interno della tuta, ed a livello del ventre, funzionante in trasmissione durante tutto lo svolgimento della gara. È vietato il solo trasmettitore.

Una pala da neve con manico. La pala montata con il manico e il cucchiaio deve avere una lunghezza

minima di 50 cm. Le misure del cucchiaio devono essere minimo 20×20 cm non deve aver subito

alcuna modifica. La denominazione “pala da neve” è data dal fabbricante che si assume la responsabilità

di tale denominazione e della sua funzionalità.

Una sonda da neve. Sono ammesse le sonde con le seguenti caratteristiche: lunghezza minima 240

cm diametro minimo 10 mm. Non deve essere modificata. La denominazione “sonda da neve” è data

dal fabbricante che si assume la responsabilità di tale denominazione e della sua funzionalità.

Uno zaino con spallacci dotato di 2 laccioli porta sci, in grado di contenere tutto il materiale previsto

dal regolamento. Non è consentito il trasporto di ogni tipo di materiale al di fuori dello zaino ad eccezione

degli sci.

Pelli di foca. È severamente vietato per motivi ambientali, l’utilizzo e l’applicazione di nastro o materiali

simili, per migliorare la scorrevolezza delle pelli di foca. Le pelli di foca devono coprire almeno il 50%

della soletta e il 50% della lunghezza dello sci.

Indumenti per la parte superiore del corpo. Tre strati, due a manica lunga della misura del concorrente,

di cui uno strato antivento.

Indumenti per la parte inferiore del corpo. Due strati, un paio di pantaloni o tuta della misura del concorrente

ed un paio di pantaloni antivento della medesima taglia.

– Un casco da alpinismo, o da sci alpinismo omologato conforme alla normativa UIAA: EN12492 e EN 1077 classe B. Il casco deve essere sempre indossato durante tutto l’arco della competizione (con sistema di chiusura sempre allacciato).

Un paio di guanti indossati durante tutta la durata della competizione.

Un berretto o fascetta o cappuccio della tuta.

Un paio di occhiali o visiera.

Il Comitato Organizzatore si riserva di modificare l’elenco del materiale obbligatorio, in base alle difficoltà del percorso ed alle condizioni del manto nevoso. Nel caso verrà reso noto agli atleti con specifico comunicato stampa o altro mezzo idoneo.

La verifica dei materiali verrà effettuata da membri appartenenti all’organizzazione a termine gara nel parco chiuso, in zona arrivo, con la supervisione Direttore di Gara.

La verifica dei materiali a termine gara è obbligatoria,  nelle gare Individuali per i primi 15 atleti e per le prime 10 atlete di ogni categoria.

Il Direttore di Gara ha la facoltà di effettuare ulteriori verifiche a partire dal momento della consegna del pettorale fino a mezz’ora dopo l’arrivo. La verifica di funzionamento dell’ ARTVA e la spunta dei pettorali, sono obbligatori per accedere alla zona di partenza; verranno effettuati da membri appartenenti all’organizzazione. Ulteriori verifiche ARTVA possono essere effettuate durante lo svolgimento della gara e all’arrivo.

 

Art.6La riunione tecnica è prevista alle ore 19.00 circa del giorno precedente la gara presso il Comune di Moena, alla chiusura dell’Ufficio gara. Sono invitati a parteciparvi tutti i capi squadra e gli atleti.

 

Art.7 – Monte premi e premiazioni
Percorso Agonistico

Per la categoria Assoluta sono previsti i seguenti premi in denaro:

CATEGORIA MASCHILE  CATEGORIA FEMMINILE
1° Classificato/a € 500,00 € 400,00
2° Classificato/a € 300,00 € 250,00
3° Classificato/a € 200,00 € 150,00
4° Classificato/a € 150,00 € 100,00
5° Classificato/a € 100,00 € 50,00

 

Per la categoria Junior M e F (1996/1999 purché maggiorenni) sono previsti i seguenti premi in denaro:

CATEGORIA MASCHILE CATEGORIA FEMMINILE
1° Classificato/a € 100,00 € 100,00
2° Classificato/a € 70,00 € 70,00
3° Classificato/a €  50,00 € 50,00

 

Per il primo/a  Over 50 M e F è previsto un premio in natura.

Come per la scorsa edizione è istituito il Gran Premio della Montagna  per il primo concorrente M e F del percorso agonistico che transiterà a Cima Bocche.

 

Art.8 – Il Comitato Organizzatore ha la facoltà di cambiare percorso o annullare la gara per motivi di sicurezza o maltempo.

Nel caso di annullamento della manifestazione sarà trattenuto dal Comitato Organizzatore il 50% della tassa d’iscrizione.

 

 

fassa moena soraga coppa dolomiti ladinia cup cai
moena cassa Alpe Lusia Ski Area San Pellegrino Soccorso Alpino Soccorso Alpino