29 marzo 2017

DESCRIZIONE PERCORSO AGONISTICO: 

1^ salita: dalla partenza, nei pressi della stazione a valle della Funivia del Col Margherita (mt. 1871), , seguendo la pista denominata Del Passo e poi la pista Ciadin, si raggiunge il primo cambio di assetto posto a 2483 m. s.l.m., sulla cima dell’Om Picol.

Zona cambio assetto discesa. 

1^ discesa: verrà effettuata lungo la pista Nuova Cima Uomo prima e lungo la pista Le Coste poi, fino ad arrivare al ponte (1900 m. s.l.m.), che permette l’attraversamento della strada statale del Passo San Pellegrino, nei pressi del quale è situato il secondo cambio di assetto.

Zona cambio assetto salita.

2^ salita: prima, a piedi, con sci obbligatoriamente sullo zaino, per circa 1km, lungo la carrareccia tra i larici e poi con gli sci seguendo il percorso segnalato su pendio aperto e non ripido fino in località Le Palue (2266 m. s.l.m.) e da qui a zig-zag lungo il severo canalone nord della Forcella Vallazza, con ultimo tratto da effettuare nuovamente a piedi e sempre con gli sci obbligatoriamente sullo zaino, poi avanti per facile cresta fino al punto più alto del Lastè di Pradazzo (2580 m. s.l.m.), dove ci sarà il ristoro.

Zona cambio assetto discesa. 

2^ discesa: dapprima dolce fino all’imbocco di un facile canale che porta alla base del Col del Laresei.

Zona cambio assetto salita. 

3^ salita: breve e non molto ripida, su pendio aperto si arriva alla stazione a monte della seggiovia Saline – Laresei (2279 m. s.l.m.).

Zona cambio assetto discesa. 

3^ discesa: si prende la pista chiamata Skiweg Laresei, si transita al Rif. Laresei (2250 m. s.l.m.) e poi, tramite la pista Saline – Lago Cavia si raggiunge la diga del Lago di Cavia (2100 m. s.l.m.).

Zona cambio assetto salita. 

4^ salita: a piedi, con gli sci obbligatoriamente sullo zaino, si attraversa la diga e sempre a piedi in salita, lungo sentiero adeguatamente segnalato, si raggiunge l’ultimo cambio di assetto in località Croda degli Zingari (2200 m. s.l.m.). 

Zona cambio assetto discesa. 

4^ discesa: breve discesa sulla pista Le Caviette, fino all’arrivo posto nei pressi della stazione a valle della Funivia del Col Margherita (mt. 1871).

DISLIVELLI e DISTANZE

1^ salita: m 612 – km 3,24
1^ discesa: m 583 – km 2,69
2^ salita: m 680 – km 4,43
2^ discesa: m 360 – km 2,37
3^ salita: m 60 – km 0,5
3^ discesa: m 179 – km 2,12
4^ salita: m 100 – km 1,14
4^ discesa: m 329 – 1,91

 

DESCRIZIONE PERCORSO ESCURSIONISTICO: 

1^ salita: dalla partenza, nei pressi della stazione a valle della Funivia del Col Margherita (mt. 1871), dopo il passaggio degli agonisti e guidati dalle Guide Alpine, si sale prima, a piedi per circa 1km, lungo la carrareccia tra i larici e poi su pendio aperto e non ripido fino in località Le Palue (2266 m. s.l.m.) e da qui a zig-zag lungo il severo canalone nord della Forcella Vallazza, con ultimo tratto da effettuare a piedi, poi avanti per facile cresta fino al punto più alto del Lastè di Pradazzo (2580 m. s.l.m.), dove ci sarà il ristoro.

Zona cambio assetto discesa.

1^ discesa: si scende in direzione della stazione a monte della Funivia del Col Margherita e poi, seguendo sempre le Guide Alpine, lungo le piste fino a tornare alla stazione a valle della Funivia del Col Margherita (mt. 1871)

DISLIVELLI e DISTANZE
salita: m 700 – km 4,50
discesa: m 700 – km 3,50

fassa moena soraga coppa dolomiti ladinia cup cai
moena cassa Alpe Lusia Ski Area San Pellegrino Soccorso Alpino Soccorso Alpino